PROGETTO MATERNITY UNIT

Il Dispensario di Nyakipambo dispone di una piccola sezione maternità che attualmente non è adeguatamente dimensionata per soddisfare le richieste della popolazione e non rispetta le linee guida emanate dal Governo della Tanzania (Level of Health Facility).
 

Il progetto, realizzato dall’ingegnere Stefano Riggio a Salerno, consiste nella realizzazione di un nuovo fabbricato indipendente ma vicino al dispensario. Il nuovo edificio sarà completamente dedicato al parto e all'assistenza neonatale immediata. La struttura sarà dotata di sale parto, un'area dedicata al ricovero pre- e post-parto, spogliatoi per il personale sanitario (medici, ostetriche e infermieri) e uffici. Tra i vari ambienti, ci sarà una postazione infermieristica, un laboratorio, un bagno per disabili, ed una ‘camera canguro’ per i nati prematuri, in cui la mamma potrà stare vicino al piccolo. L'immobile occuperà una superficie lorda complessiva di circa 440 mq, con una lunghezza di circa 28 metri ed una larghezza massima di circa 29 metri, e sarà suddiviso secondo le seguenti destinazioni di uso:
 

105,0 mq. – stanze pre- e post-parto;

132,0 mq. – sale parto;

93,7 mq. – ingresso e corridoio;

20,0 mq. - bagni;

56,9 mq. - ufficio, stanza infermieri, camera canguro, altri locali.


L'altezza utile netta sarà di 3,0 metri tra il pavimento e l'intradosso della trave portante di copertura. La quota di ingresso sarà 450 mm al di sopra del piano terra. Il tetto sarà costituito da capriate in legno e copertura a due falde in lamiera. Si prevede anche una controsoffittatura per isolare il sottotetto dal resto della struttura in modo da mitigare l'ambiente.
 

Struttura -  Le fondazioni saranno realizzate con un sistema a travi in cemento armato delle dimensioni 230 mm x 300 mm. Lo scavo di fondazione dalla quota 0.00 dovrà essere profondo minimo 1000 mm e largo 690 mm. In elevazione vi saranno n.4 pilastri in cemento armato con una piastra di base in fondazione 1000x1000x250 mm, con armatura dei ferri 6+6 Ø 16 mm. La struttura portante delle pareti sia quelle perimetrali che quelle interne sarà realizzata in mattoni pieni. Le pareti perimetrali avranno una larghezza di 230 mm, quelle interne di 150 mm. Al di sopra delle finestre vi sarà una trave di coronamento perimetrale in cemento armato delle dimensioni di 230 mm x 230 mm armate con 4 ferri Ø 12 mm e staffe Ø 8 mm, passo max 20 cm. La trave in cemento armato garantirà una migliore distribuzione dei carichi di copertura che sarà realizzata con travatura in legno e lamiere a falde inclinate.

 

Esterno - E' stata prestata attenzione durante la fase progettuale al parcheggio. In particolare è stata consentita una via a senso unico circolare in senso orario che collega la viabilità esterna con il Dispensario. Inoltre, verrà realizzato un parcheggio, a distanza di circa 40 metri dalla struttura. Il parcheggio sarà dotato di circa 34 posti macchina. Perimetralmente la viabilità vi sarà un camminamento per i pedoni (walk way) in modo tale di separare la strada carrabile da quella dei pedoni.

Tra il fabbricato della maternity unit ed il parcheggio, ci sarà un spazio dotato verde di 1600 mq. Tale spazio sarà dotato di diverse panchine dove i parenti/accompagnatori dei pazienti potranno attendere e riposare e dove bambini potranno giocare.

Tempo di realizzazione: 18-24 mesi
 

importo stimato: 62,645 euro (163,199.750 scellini tanzaniani)