I RACCONTI DI padre METODIO

Padre Metodio è un amico che la vita ci ha portato a conoscere. Quando Carlo e Angela, due cofondatori di ADJ, si sposarono a Salerno fu lui a celebrare le nozze. Una volta che Padre Metodio ha fatto ritorno nella propria terra di origine, la Tanzania, siamo rimasti in contatto con lui, poi il viaggio in quella terra ha consolidato l'amicizia e motivato la fondazione di ADJ. Seppure sia una organizzazione di volontariato laica, lo spirito di solidarietà che anima ADJ ha condotto a realizzare progetti nel territorio dove Padre Metodio si muove perchè grazie al suo infaticabile operato la popolazione locale riesce a trovare una guida ed un ordine per progredire in una vita rurale in genere senza regole e densa di difficoltà, malattie e povertà. Internet è uno strumento di importanza cruciale nelle comunicazioni tra noi e Nyakipambo e ci consente di ricevere notizie. A volte sono aggiornamenti "tecnici" che riguardano la scuola e l'impegno dei ragazzi che sosteniamo, lo sviluppo del dispensario, altre volte sono le avventure vissute da Padre Metodio, che si imbatte in eventi gioiosi o tristi, molto spesso complicati ed impensabili secondo il nostro punto di vista mentre per lui sono parte della vita in quella realtà e vissuti con grande serenità.
Ci sembrava fosse carino condividere con tutti i nostri sostenitori i diversi momenti di vita a Nyakipambo di cui veniamo a conoscenza.

Buona lettura!!!

ESSERE PRETE A NYAKIPAMBO

5/1/2021, Padre Metodio Mwihawa

Squilla il telefono alle 04.50 stamattina. Una voce sconosciuta, si presenta solo col cognome, Kalinga, e mi chiede semplicemente se posso andare subito a soccorrere una donna che in quel momento sta partorendo sulla strada a tre km dalla parrocchia. Gli rispondo che ci vado immediatamente. Mi sveglio dal dormiveglia e penso: “ma dove vado?” Ma è vero che c'è una donna partoriente da quella zona oppure c'è qualcos’altro? Lo richiamo e chiedo precisamente il luogo. Partiamo, io e l'infermiera del dispensario, col pick-up. Si perché la Landcruiser, che sarebbe più adatta per situazioni del genere, si trova a Dar-Er-Salaam in attesa di essere riparata. L'unica possibilità per arrivare sul posto è andare con le quattro motrici perché la strada a causa delle piogge è piena di buche e fango. Un ora per fare tre kilometri. Al nostro arrivo un piccolo gruppetto di uomini e donne applaudono al vedere il loro parroco con la macchina. Una donna è sdraiata per terra, un bimbo appena nato avvolto in abiti sporchi. Stella, l'infermiera si mette al lavoro. Carichiamo la donna nel lettuccio da ospedale dietro il pick-up e ripartiamo verso Nyakipambo. All'arrivo penso dentro di me “meno male che c'è il dispensario di Nyakipambo altrimenti dopo tutta questa fatica avrei dovuto fare altri 60 km per arrivare all’ Ospedale di Mafinga. Ora sapete perché per me e per la popolazione di Nyakipambo è importante avere una struttura come questa e quanto sarebbe utile una sala parto. Buon Anno 2021!!!

WhatsApp Image 2021-01-05 at 18.28.50-2.

NOTIZIE DA NYAKIPAMBO E GLI AUGURI DI PADRE METODIO
29/12/2020, webmaster

 

 

 

 

 

 

 

 

Il 2020 è stato un anno drammatico per il mondo intero. Fortunatamente la Tanzania, come il resto dell'Africa, è stata colpita marginalmente dalla pandemia. Le attività a Nyakipambo hanno proceduto indisturbate. L'Istituto Lumetti VTC ha continuato a fornire istruzione e formazione di vita per decine di ragazzi. I ragazzi adottati a distanza da Amici di Julie sono 20, e studiano con profitto. Padre Metodio, attorno alla cui parrocchia ruota tutta la vita del luogo, continua ad accogliere bambini senza famiglia. Amani e Shukuru sono stati trovati in strada, senza genitori, padre Metodio li ha accolti a Nyakipambo. Le foto mostrano la loro impressionante trasformazione (in bene!) in soli tre mesi e ben rappresentano il perchè esiste Amici di Julie: lungo la strada c'è sempre qualcuno che ha bisogno di una mano. 

Amani e Shukuri all'arrivo.jpg
Amani e Shukuri dopo 3 mesi.jpg